In questo blog voglio raccontare e trasmettere le storie di questi uomini diventati soldati e che oggi a cent’anni di distanza non vengano dimenticati.
Sono storie nella storia di quella che fu la Grande Guerra.
Questi caduti sono morti sul carso, in quei due anni e mezzo di sanguinose battaglie, molti di questi oggi riposano al sacrario di Redipuglia con un nome, ma per la maggior parte questo non è stato possibile. Voglio così onorare la loro memoria con questo mio tributo.

Vorranno dimenticarvi, vorranno che io dimentichi, ma non posso e non lo farò. Questa è la mia promessa a voi a tutti voi.

Vera Brittain

giovedì 20 novembre 2014

Aspirante MINOLITI Giorgio





244° Fanteria Brigata Cosenza

Nato a Reggio Calabria il 20 Aprile 1997
Morto a quota 219 il 5 Giugno 1917
Sepolto a ------------



Decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare 



Aspirante Ufficiale Reggimento Fanteria. Comandante di pattuglia, assolveva il proprio compito con grande fermento e ardimento. Ferito, continuava la sua azione e rientrato in trincea non volle allontanarsi. Il giorno di poi colpito da scheggia di granata, cadeva fra i suoi soldati che generosamente non aveva voluto lasciare.
Pressi di Quota 319 a est di Hudi Log, 4 Giugno 1917

trattasi invece di quota 219 come indicato nella mappa qui sotto:



Nessun commento:

Posta un commento