In questo blog voglio raccontare e trasmettere le storie di questi uomini diventati soldati e che oggi a cent’anni di distanza non vengano dimenticati.
Sono storie nella storia di quella che fu la Grande Guerra.
Questi caduti sono morti sul carso, in quei due anni e mezzo di sanguinose battaglie, molti di questi oggi riposano al sacrario di Redipuglia con un nome, ma per la maggior parte questo non è stato possibile. Voglio così onorare la loro memoria con questo mio tributo.

Vorranno dimenticarvi, vorranno che io dimentichi, ma non posso e non lo farò. Questa è la mia promessa a voi a tutti voi.

Vera Brittain

domenica 28 dicembre 2014

S.Tenente DE GREGORI Ettore



155° Fanteria Brigata Alessandria

Nato a Camogli (GE) il 4 Ottobre 1892
Morto all'Osp. da Campo 75 a Sagrado il 28 Luglio 1915
Sepolto a --------

Sull'Albo d'oro compare come DEGREGORI, non presente al Sacrario di Redipuglia tra i noti.

Note Storiche:
La brigata Alessandria con i suo reggimenti 155°-156° apparteneva durante la II^ battaglia dell'Isonzo con il 156° alla 21^ Divisione, settore di destra  fronte San Martino del Carso con il 30° reggimento della Brigata Pisa, mentre il 155° era con la 22^ Divisione e con i battaglioni divisi e assegnati a tre settori: il settore di sinistra linea fra la rotabile e le posizioni fronteggianti la quota 197, con due battaglioni del 19° e il II del 29° c'era il III/155° in seconda linea.
Metà del II/155° con il I/39° in prima linea a ovest del Bosco Lancia.
il I/155°  era di riserva di settore nel gruppo Sassari fronte Bosco Lancia.
Nel giorno 26 Luglio la lotta maggiore si ebbe verso la selletta di San Martino del Carso dove furono impiegati sia il I che il II battaglione del 155° reggimento, dove riuscirono ad occupare la quota 174 che dominava la sella di San Martino. In questi attacchi fu ferito il S.Tenente De Gregori che morira' poi il giorno 28 Luglio all'Ospadaletto da campo 75 a Sagrado.

mappa con indicata la quota 174 dove fu attaccata dai battaglioni del 155° reggimento.





Nessun commento:

Posta un commento